Stampa post Stampa post
Home » Curiosità
Cambia categoria:

Categorie


Mbe’? Google che fa la questua?

  • Condividi su WhatsApp
  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Google+
15 marzo 2015 - 09:00 | Commenti 0 | Link breve

Questa, francamente, mi mancava: aprire Google con Firefox, sul quale il gigante del Web non è impostato come motore di ricerca predefinito, produce il risultato che vedete nell’immagine.


Per favore, usami come motore predefinito!

Per favore, usami come motore predefinito!

Google si sta accertando di essere utilizzato come il punto centrale di accesso alle informazioni presenti sul Web mediante una “questua” di adozione, visualizzata appena si clicca su “Cerca”.

Poiché di solito la gente acconsente e lo imposta come tale, ne concludo che l’aver evidenziato nella mia tesi di laurea la grettezza intellettuale di questo consenso generalizzato da parte dell’utenza comune sia stata una scelta giusta.

Google non deve essere il principale nodo di accesso alle informazioni. Deve essere uno dei nodi. E chi esegue una ricerca deve agire attivamente, essere parte integrante e fondamentale del processo di ricerca. Non un utilizzatore passivo, che si limita a leggere i primi quattro, cinque risultati della sola ricerca su Google e crede, con questo, di aver esaurito il compito.

Ficchiamocelo bene in testa, o arriveremo a sentirci dire da Google persino qual è la miglior posizione da assumere per l’evacuazione.

Commenti Facebook
Marco Valerio Principato (1279 Posts)

Informatico sin dal 1980, ha quasi sempre svolto questa attività sia nella Pubblica Amministrazione che fuori. Ora libero professionista e laureato con lode in Scienze della Comunicazione, si dedica alla donna della sua vita, ai suoi hobby e ai suoi siti.


Su argomenti simili:

Strano, vero? Pur trattandosi di Google stessa, una ricerca di "Google Italian Channel" su Google porta...
Si, è vero. Il "Web libero" non esiste più. Il Web - e anche il social, direi - è ormai schiavo della...
Non è sbagliato affermare che Google è Internet: Google è ovunque. Ne ha di cosine... forse fin troppo,...
Qualche tempo fa alcune fonti, pur sottolineando che diversi sviluppatori avevano abbandonato la piattaforma...
Torno sull'argomento perché è bene, ogni tanto, rinfrescarsi la memoria. Lo avevo fatto lo scorso...


In questo post ho parlato di: ,


  • Condividi su WhatsApp
  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Google+
COMMENTI (locali)

Lascia un commento (locale)

Aggiungi di seguito il commento, oppure trackback dal tuo sito. Puoi anche abbonarti a questi commenti via RSS.

Sii gentile. Massimo 1 link o sarà moderato. Pulizia nel testo e rimanere in tema. Niente spam, per favore.

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*