Stampa post Stampa post
Home » Idee e pensieri
Cambia categoria:

Categorie


Browser Opera? Cambio di destinazione d’uso

  • Condividi su WhatsApp
  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Google+
22 maggio 2017 - 10:00 | Commenti 0 | Link breve

L’ultimo aggiornamento di Opera ha introdotto una barra laterale che comprende Facebook Messenger e WhatsApp. A parte che non mi interessano, ma… c’è un ma.


Da oggi Opera a casa mia ha un nuovo incarico.
Da oggi Opera a casa mia ha un nuovo incarico.

Che ne direste se Opera, nel proporvi una nuova barra laterale più simpatica e più social, includesse in essa anche Messenger e WhatsApp? Si, certo, carinissimo!, direste, vero?

Bene, e che ne direste se conditio sine qua non1 fosse che entrambe le funzioni pretendano l’accesso a telecamera e microfono per essere attivate?

Già, se provate ad attivarle, vi si presentano con la funzione di accesso a telecamera e microfono già “smarcata” e, se gliela disattivate, il bottoncino “Inizia” diventa grigio (vedi immagini in fondo, fig. 1, fig. 2 e fig.3, sul sito da cliccare per ingrandire): non si fanno attivare.

La mia personale risposta la conoscete già, ma la sintetizzo con l’immagine qui di seguito, del tutto autoesplicativa:

Cosa ne penso: «tiè».

Cosa ne penso: «tiè».

«Ecco, il solito esagerato, il solito complottista, il solito qua e la», starete dicendo.

Pensate quello che volete. Io fino a oggi ho usato quel browser solo per alcune funzioni, di cui alcune alquanto delicate e, perciò, solo quelle.

Per navigare uso Firefox, per andare sui social uso Vivaldi, per pubblicare articoli uso Seamonkey, per le navigazioni “ritrose” (sai quei siti che ti dicono “se blocchi la pubblicità o non permetti i cookie o non permetti i tracciatori ecc. ecc. non ti faccio visualizzare”) uso Chrome o Chromium, sempre rigorosamente puliti e vuoti.

Ora: siccome il fatto che siano comparse queste due nuove icone conferma soltanto l’avvenuto accordo tra i produttori di Opera e Facebook – presto, vedrete, potrebbe comparire analogo bottoncino per Instagram – significa che Mark Zuckerberg, non contento di spiare abbastanza tramite le App mobili, ora vuole spiare anche attraverso i browser. E ce ne è: oltre a tutto quanto si fa su Facebook, Messenger e WhatsApp, è molto facile che nello stesso browser si leggano anche fonti esterne, siti di news e via discorrendo. Ottima, ghiotta occasione per suggere2 e trasportare nei propri server, dove Zuckerberg ricostruisce vita, morte e miracoli di ciascuno.

La risposta è semplice: Opera, browser ormai abbastanza stabile perché fondato sul “motore” di Chrome, per quanto mi riguarda cambia destinazione d’uso.

D’ora in poi lo impiegherò esclusivamente per i social: in questo modo, tenuto conto che assai difficilmente apro link esterni nello stesso browser, Zuckerberg potrà sapere ben poco di più di quel che già sa. Nella figura in testa la sua pagina Speed Dial, appena riorganizzata. Ah, certo: WhatsApp neanche ce l’ho più, quindi su PC mi interessa zero; Messenger su PC lo impiego tramite Franz, applicazione a parte che mi fa stare molto più tranquillo. Perciò, per l’accesso a telecamera e microfono, la risposta è la medesima della figura sopra, quella con Alberto Sordi.

Vivaldi, invece – che prima usavo solo per i social – dopo accurata pulizia di cache, cookie, cronologia e quant’altro, adesso svolgerà il ruolo di browser per quelle medesime funzioni delicate finora svolte da Opera (quali? Se sono delicate, perché dovrei dirlo? Trattano, comunque, dati sensibili, vi basti questo).

Probabilmente, per Opera si è trattato di un accordo – non esplicitato, ovviamente: e che, sono pazzi? – volto a reperire forme di finanziamento. Per Zuckerberg, una ghiotta occasione di reperimento di dati, che oggi sono più preziosi del denaro.

Mark, ti è andata male anche stavolta, almeno con me. Ma non preoccuparti: il mondo è pieno di idioti, non ti creerò un gran danno, potrai sopportarlo senza accorgertene.

Marco Valerio Principato

(post in formato PDF)


1 Latino: “condizione in mancanza della quale non…”.

2 Un modo elegante per non dire “ciucciare”.


Fig. 1: Messenger, appena cliccato, si presenta con preattivata l'autorizzazione a usare webcam e microfono. Stessa cosa per WhatsApp (sul sito, click per ingrandire).

Fig. 1: Messenger, appena cliccato, si presenta con preattivata l’autorizzazione a usare webcam e microfono. Stessa cosa per WhatsApp (sul sito, click per ingrandire).

Fig. 2: Se si disattiva l'autorizzazione, il pulsante «Inizia» diventa grigio: non si può attivare.

Fig. 2: Se si disattiva l’autorizzazione, il pulsante «Inizia» diventa grigio: non si può attivare.

Fig. 3: Stessa cosa per WhatsApp (e anche per Telegram: c'è anche lui, ma grazie al cielo su PC esiste l'applicazione dedicata).

Fig. 3: Stessa cosa per WhatsApp (e anche per Telegram: c’è anche lui, ma grazie al cielo su PC esiste l’applicazione dedicata).

Commenti Facebook
Marco Valerio Principato (1282 Posts)

Informatico sin dal 1980, ha quasi sempre svolto questa attività sia nella Pubblica Amministrazione che fuori. Ora libero professionista e laureato con lode in Scienze della Comunicazione, si dedica alla donna della sua vita, ai suoi hobby e ai suoi siti.


Su argomenti simili:

Chi fosse interessato a uno strumento che visualizzi il Pagerank di Google all'interno del browser Apple...
Forse mi sbaglio, ma a me sembra che il browser Opera, nonostante gli si dica di cancellare l'intera...
Google si sta accertando di essere utilizzato come il punto centrale di accesso alle informazioni presenti...
I fogli di stile CSS sono sempre più potenti, ci si può sbizzarrire. Se date un'occhiata a css-tricks.com...
La notizia è questa: l'upload delle foto su Facebook da browser mobile, almeno sulla mia utenza, è...


In questo post ho parlato di: , , ,


  • Condividi su WhatsApp
  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Google+
COMMENTI (locali)

Lascia un commento (locale)

Aggiungi di seguito il commento, oppure trackback dal tuo sito. Puoi anche abbonarti a questi commenti via RSS.

Sii gentile. Massimo 1 link o sarà moderato. Pulizia nel testo e rimanere in tema. Niente spam, per favore.

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*