Idee e pensieri

Ello? Ho già qualcosa da dire

La mia schermata
La mia schermata
Configurazione dell'email di Ello
Configurazione dell’email di Ello

Ho ricevuto un invito per Ello, il nuovo social network. È tutto all’insegna della semplicità estrema e in stato embrionale (non è ancora aperto al pubblico), ma ha già diverse funzioni (ne parla esaustivamente Martina Pennisi sul Corriere). Una delle prime cose che sono andato a vedere è la configurazione di rete dei server, potete osservarla nell’immagine sulla destra.

Be’, per me un social network che, a livello DNS (quindi è una scelta precisa) impiega i server di Google per la posta elettronica e poi proclama di permettere la “non osservazione” della propria attività, incluso l’impiego di Google Analytics, si contraddice. Oppure – anche se molto più improbabile – non sa di cosa parla.

Inutile affermare che, dei dati “passati” ma resi anonimi, Google non se ne fa niente: Google è il più grosso utilizzatore al mondo dei Big Data perciò se ne fa, eccome, perché ha copia del traffico email su cui viaggiano avvisi amministrativi, informazioni sull’attività e quant’altro. E per di più Google Analytics, che la maggior parte dell’utenza beota neppure conosce, è un sistema più che notorio per essere, al servizio di Google, un notevole “spione”.

Poiché della privacy oggi alla gente interessa poco e niente, nonostante le evidenze lampanti, penso che nessuno o quasi si porrà il problema. Sotto il profilo estetico, al momento chi è abituato a lucine e lucette di Facebook a mio avviso non prenderà in considerazione Ello neanche da lontano. Senza contare che, al suo interno, prima di vedere del traffico serio ci vorranno non mesi, ma anni.

Mentre Facebook – nel bene e nel male – è diventato comunque un “Web nel Web” (ho spiegato su NelFuturo.com – che ora è offline per cui leggetevi il PDF – cosa intendo), per Ello una simile posizione è tutta da conquistare.

Indubbiamente è presto per vaticinare, ma le premesse mi sembrano un tantino traballanti.

Per ora mi siedo e aspetto.

Commenti Facebook
Tag

Marco Valerio Principato

Informatico sin dal 1980, ha quasi sempre svolto questa attività sia nella Pubblica Amministrazione che fuori. Ora libero professionista e laureato con lode in Scienze della Comunicazione, si dedica alla donna della sua vita, ai suoi hobby e ai suoi siti.

Contenuti correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Check Also

Close