Mercato

Stampe laser fronte/retro increspate? Leggete qui, vi conviene

Le increspature arricciate sugli elaborati
Le increspature arricciate sugli elaborati 

 

Avete bisogno di stampare con la vostra stampante laser e volete sfruttare entrambe le facciate del foglio, sia per eleganza che per… risparmiare carta?

Allora, onde evitare di ritrovarvi con degli elaborati orrendamente arricciati come è successo a me (vedi qui a destra, le immagini sono cliccabili per ingrandirle), seguite attentamente quel che vi dico.

La mia è stata un’eventualità molto comune: dovevo stampare due elaborati che volevo presentare all’Università per due esami che debbo sostenere. Quello di Filosofia della Politica – a sinistra in foto – è di 53 facciate, quello di Marketing – a destra in foto – è di 46 facciate.

La carta che utilizzavo prima.
La carta che utilizzavo prima.

Sia per limitarne peso e ingombro, sia per risparmiare carta, desideravo stampare su entrambe le facciate dei fogli. La carta di cui disponevo è quella che vedete nella foto a sinistra: c’è scritto chiaramente essere una carta da 80 grammi per metro quadro, ossia la densità giusta per un simile impiego.

Eppure il risultato, stampato mediante la mia Samsung SCX-4824FN (una laser in bianco e nero), è ottimo se stampato su una sola facciata, ma si arriccia non appena si stampa sul retro. E questo accade per quasi tutte le pagine. Non convinto, ho provato sulla mia stampante Samsung CLX-3185FN (una laser a colori): stesso, identico problema.

L'esercizio presso cui mi sono rifornito.
L’esercizio presso cui mi sono rifornito.

A questo punto ho pensato che difficilmente potesse dipendere dalla stampante e sono andato a chiedere lumi presso una cartolibreria di vecchia data (i dati li vedete nel biglietto da visita a margine: “Cartotecnica Luigina S.r.l. del gruppo Maggioli Ufficio”).

La signora Luigina, persona affabile e buona conoscitrice del mercato, mi ha detto chiaramente: «non tutte le carte sono uguali, non basta che ci sia scritto “80g/m2”, deve essere anche di una certa qualità e le carte cosiddette verdi, economiche e simili semplicemente possono non essere davvero da 80 grammi. Provi con questa, poi mi dirà».

Mi ha consegnato una decina di fogli presi da una risma di cui non ricordo il nome. Ho provato a stampare: assolutamente perfetto, nessuna arricciatura, neanche la più lieve increspatura.

Dopo qualche giorno sono tornato al negozio, confessando: “aveva ragione, signora, questa non ha dato alcun problema”.

La miglior carta che abbia mai usato.
La miglior carta che abbia mai usato.

Allora, la signora mi ha dato una risma di una carta di qualità ancora superiore (la vedete qui a destra): già al tatto si sente che è “spessa”, di buona qualità, soprattutto è bianchissima.

Esattamente quel che ci voleva per stampare un elaborato come quello di Marketing che, essendo a colori e trattando – guarda caso – proprio quella materia, avrebbe fatto… un pessimo marketing di sé stesso se presentato con delle increspature.

La copertina dell'elaborato di Marketing.
La copertina dell’elaborato di Marketing.

Facile capire la differenza tra una stampa perfetta di un elaborato che tratta di marketing (vedete qui a sinistra la copertina, ripresa dal file PDF) e una stampa “malconcia”: ci avrebbe rimesso in credibilità, professionalità, tutto.

Naturalmente, ciò non significa che l’elaborato di Filosofia della Politica non meriti altrettanto: è vero che i filosofi badano più alla sostanza che alla forma, ma presentare un elaborato come lo avete visto nella prima foto di certo non è il massimo della professionalità.

Risultato: prima di prendervela con la vostra stampante laser, guardate bene di quale carta disponete. Non è affatto detto che dobbiate cambiare stampante: è probabilissimo, come nel mio caso, che sia sufficiente… cambiare carta ovvero, per essere più precisi, cambiare fornitore di carta.

Marco Valerio Principato

(Versione PDF di questo post)

Commenti Facebook
Tag

Marco Valerio Principato

Informatico sin dal 1980, ha quasi sempre svolto questa attività sia nella Pubblica Amministrazione che fuori. Ora libero professionista e laureato con lode in Scienze della Comunicazione, si dedica alla donna della sua vita, ai suoi hobby e ai suoi siti.

Contenuti correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*