Stampa post Stampa post
Home » Costume e società
Cambia categoria:

Categorie


Felice Casson e i titoli che legittimano i brogli

  • Condividi su WhatsApp
  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Google+
16 marzo 2015 - 07:30 | Commenti 0 | Link breve

Ecco la dimostrazione di ciò che sostengo fin dal mio trenta e lode nell’esame di Giornalismo: l’Agenda Setting, «abusato», aumenterà sempre più.


I due titoli in questione su Google News (click per ingrandire)
I due titoli in questione su Google News (click per ingrandire)

Venezia, città in difficoltà per delle voragini nel bilancio e per le conseguenze dell’inchiesta Mose, a maggio avrà Felice Casson candidato sindaco. È questo il responso delle primarie appena svoltesi, dove il dott. Casson ha superato il 50 per cento delle preferenze.

Bene, tanti auguri e speriamo riesca, senza alcun doppio senso ma semplice metafora, a tirar fuori Venezia dall’acqua alta prima che affoghi. Il problema è un altro.

Mi sembra che ancora non riguardi la stampa nazionale, ma quella locale in ben due titoli (almeno quelli che ho visto) tenta di far “passare” un concetto che non ammette attenuanti: quello dei brogli.

Incidenti da primarie: accuse di brogli, ma poi l’allarme rientra. Questo il titolo (il rosso è mio) di VeneziaToday, nota bene: testata giornalistica. Con altro titolo, il medesimo, identico testo è presente su ImolaOggi, altra testata giornalistica (c’è un direttore dichiarato, ma non si vedono i dati di registrazionte testata, almeno non sono così evidenti): Venezia: soliti “incidenti” alle primarie Pd, stranieri si presentano per votare (il rosso è mio).

I due titoli in questione su Google News (click per ingrandire)

I due titoli in questione su Google News (click per ingrandire)

Titoli entrambi riportati da Google News (vedi immagine) che, naturalmente, funge da “amplificatore”, da “megafono”, e amplia la diffusione.

Queste titolazioni sono estremamente subdole. Sono state progettate in modo tutt’altro che casuale, in particolare il primo, che usa come tema la parte in rosso e come rema il resto. Nei titoli, solitamente esiste il “dato” e il “nuovo” (siamo a livello linguistico “testo”): il “dato”, nel primo titolo, è che i brogli sono schiaffati nel rema con un rimando anaforico al tema. Questo incrocio di funzioni enunciative fa si che il lettore dia “per scontato” il fatto che laddove vi siano delle primarie, sia “normale” il presentarsi di brogli o tentativi di broglio.

Si, certo, anche in Linguistica Generale1 ho preso 30 e lode, e anche 30 in Linguistica Italiana (aka “Istituzioni di Linguistica Italiana”), se per questo. Oltre a Giornalismo, ricordo bene anche Sociologia della Comunicazione, sono esami che non ho sostenuto così, tanto per farli, ma per acquisire strumenti.

Questo, ragazzi, è abuso di agenda setting. Non va bene. Non si titola così. Perché così si legittima un meccanismo assolutamente riprovevole, indipendentemente dal fatto che a Venezia si sia verificato o meno. Preoccupatevi di questo, invece di farvi masturbazioni mentali su chi vi copiaincolla il testo, facendo ricorso a beceri trucchetti simili a quello a suo tempo inventato da Tynt. Fate solo ridere. Anzi, piangere.

  1. Ribattezzata “Linguistica e Comunicazione”, 12 CFU, nell’ambito del corso di Scienze della Comunicazione, ma è una delle solite “alchimie”, come le chiama il Prof. Giacomo Marramao, tipiche della codifica dei corsi: il vero nome di quel corso è Linguistica Generale  [Torna al testo]
Marco Valerio Principato (1277 Posts)

Informatico sin dal 1980, ha quasi sempre svolto questa attività sia nella Pubblica Amministrazione che fuori. Ora libero professionista e laureato con lode in Scienze della Comunicazione, si dedica alla donna della sua vita, ai suoi hobby e ai suoi siti.


Su argomenti simili:

I lettori di vecchia data di Punto Informatico, me compreso (il fatto che poi ci abbia scritto per un...
Secondo la testata giornalistica ArticoloTre, la dott.ssa Laura Boldrini, oggi Presidente della Camera...
Che volete, sarà la soglia dei 50 anni che si avvicina, ma tutto questo lo avevo previsto sin dal primo...
Italia, un paese che predica bene e razzola male. Non è la prima volta che mi diverto a cogliere espressioni,...
Nota 2: ad evitare dispiaceri immeritati, invito chi legge questo post a completare l'opera prendendo...


In questo post ho parlato di: , ,


  • Condividi su WhatsApp
  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Google+
COMMENTI (Facebook)
COMMENTI (locali)

Lascia un commento (locale)

Aggiungi di seguito il commento, oppure trackback dal tuo sito. Puoi anche abbonarti a questi commenti via RSS.

Sii gentile. Massimo 1 link o sarà moderato. Pulizia nel testo e rimanere in tema. Niente spam, per favore.

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*