Costume e società

Ilportaledellautomobilista.it? Un bradipo

Tempo fa mi registrai sul Portale dell’Automobilista, «il portale di servizi di e-government del Dipartimento Trasporti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dove Cittadini, Operatori Professionali e Imprese possono consultare informazioni e accedere ai servizi online a loro dedicati». L’avevo fatto quando avevo ancora l’email su Google, quindi un bel po’ di tempo fa, almeno due anni se non di più.

Mi ero dimenticato la password. Succede. Peccato che il link per ripristinarla ti invia una email sull’indirizzo a suo tempo conosciuto. E se non ce l’ho più? Ok, ho pensato: telefono all’800-007777 e spiego di aver bisogno di sostituire l’email.

La «presa d'appunti» per chiamare e chiedere la sostituzione email.
La «presa d’appunti» per chiamare e chiedere la sostituzione email.

Me lo sono annotato (vedi figura) il 28 febbraio 2014 (era venerdì), per chiamarli dal lunedì mattina successivo. L’ho fatto. «Provvederemo e le faremo sapere». Poi, preso da altri impegni – primo tra tutti lo studio – non ci ho più pensato.

E arriviamo a ieri, 22 novembre 2014, sabato. Mi arriva un’email: «Le comunichiamo che il problema indicato è stato risolto». Lì per lì non ho neppure realizzato, francamente me l’ero dimenticato. Ho provato a rientrare e – magia – il link per ripristinare la password mi è arrivato, l’ho ripristinata:

Finalmente entro e... sorpresa!
Finalmente entro e… sorpresa!

Entro e ti scopro che risulto ancora intestatario di due veicoli (l’automobile non ce l’ho più da ottobre 2013 e questo risulta, a quanto vedo): il mio attuale scooter, e va bene, ma risulto anche intestatario di un scooter che mi hanno rubato nel 2005, cioè nove anni fa, regolarmente denunciato, risarcito e tutto quanto. Il tutto dopo quasi nove mesi, tempo necessario allo staff per sostituire un indirizzo email con un altro (normalmente ci vogliono… nove secondi).

Tra velocità operativa e aggiornamento dei database, non c’è che dire: la nostra Pubblica Amministrazione è un razzo e predilige il numero nove. Se anche il nostro Premier va avanti con la stessa velocità, i problemi dell’Italia – ammesso che abbia la capacità e l’intenzione di risolverli – saranno risolti quando sarò passato a miglior vita.

Ma fatemi il piacere…

Commenti Facebook
Tag

Marco Valerio Principato

Informatico sin dal 1980, ha quasi sempre svolto questa attività sia nella Pubblica Amministrazione che fuori. Ora libero professionista e laureato con lode in Scienze della Comunicazione, si dedica alla donna della sua vita, ai suoi hobby e ai suoi siti.

Contenuti correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*