Stampa post Stampa post
Home » Notizie
Cambia categoria:

Categorie


Facebook per Android, browser interno

  • Condividi su Telegram
  • Condividi su WhatsApp
  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Google+
4 novembre 2014 - 18:11 | Commenti 0 | Link breve

Vi siete accorti che adesso Facebook per Android dispone di un browser interno? Lo aveva già da un po’, solo che non tutti lo hanno «tanato». Ora è allo scoperto.


Il browser interno di Facebook

Il browser interno di Facebook

Ci avete fatto caso? Usando Facebook per Android, se vi capita di cliccare un link verso un sito riportato all’interno di Facebook, la visualizzazione non è pià attuata immediatamente usando il browser esterno installato, bensì all’interno dell’App.

Se questa cosa non dovesse piacervi, nelle impostazioni ora c’è la voce per impostare l’App in modo che non intervenga con il “suo” browser, ma faccia come prima, chiamando direttamente quello esterno.

«Mbè? E a me che mi cambia? Anzi, è più comodo». Questa è la risposta che state dando, là fuori. Lo so, lo sento, ho delle orecchie speciali.

Ebbene certo, non cambia nulla, anzi, è più comodo. Per voi fresconi che non pensate né alla privacy – del resto se avete Android, ve ne fregate altamente – né ai soldi che fa Zucckerbergo sul vostro fondoschiena, certo, va bene così.

Per chi, invece, a quelle cose ci pensa, magari ha Cyanogenmod e non direttamente Android “a scatola chiusa”, be’, io eviterei di usarlo. Perché così Zucckerbergo, come minimo:

  1. può promettere agli inserzionisti una più efficace azione pubblicitaria, in quanto là dentro non si può impedire l’uso dei cookie, degli script, dei supercookie, non si possono aggiungere estensioni utili come GhostScript, AdBloc e quant’altro;
  2. può egli stesso misurare direttamente, senza dover ricorrere a trucchetti, l’interazione che si ha con il sito collegato dal link, vedere cosa si tocca, come si scorre, quanto tempo ci si sta, se poi si commenta o si mette “Mi piace”, si condivide, eccetera;
  3. devolve al device – risparmiando sui suoi computer – l’attività di registrare e tracciare i link esterni seguiti;
  4. raccogliendo i cookie e i supercookie può dimostrare ai pubblicitari che i link seguiti, provenendo da una porzione di Facebook dove magari c’era un post sponsorizzato, hanno dato i loro frutti facendo interagire l’utente.

E queste sono solo le prime cose che mi vengono in mente.

Del resto, è da un pezzo che il browser interno c’era: Zuck lo aveva inserito nelle opzioni, quelle con le tre lineette (“≡”) senza l’omino, quando si toccava “Impostazioni”. Eh, si: non avete notato che quella voce era insolitamente lenta, rispetto alle altre? Il motivo era ed è quello: attendere il caricamento da Facebook Mobile. E anche in qualche altra parte è così.

Non c’è che dire, Zucckerbergo è sempre più para… vento. 

Marco Valerio Principato

Commenti Facebook

Su argomenti simili:

Come sapete se lo possedete (o come apprendete ora se non lo possedete), sul BlackBerry Z10 l'App di...
Qualcuno si sarà accorto che a novembre Facebook aveva lanciato Groups App, un'applicazione intesa...
La notizia è questa: l'upload delle foto su Facebook da browser mobile, almeno sulla mia utenza, è...
Qualcuno mi ha detto: «come hai fatto a creare il pulsante per la condivisione del PIN di BBM sul...
Se disponete di uno smartphone Android o iOS, probabilmente avrete ricevuto via email l'invito a installare...


In questo post ho parlato di: , ,

Marco Valerio Principato (1281 articoli)

Informatico sin dal 1980, ha quasi sempre svolto questa attività sia nella Pubblica Amministrazione che fuori. Ora libero professionista e laureato con lode in Scienze della Comunicazione, si dedica alla donna della sua vita, ai suoi hobby e ai suoi siti.

  • Feed RSS autore
  • Twitter
  • Facebook
  • Instagram
  • Telegram
  • BlackBerry Messenger (BBM)
COMMENTI (locali)

Lascia un commento (locale)

Aggiungi di seguito il commento, oppure trackback dal tuo sito. Puoi anche abbonarti a questi commenti via RSS.

Sii gentile. Massimo 1 link o sarà moderato. Pulizia nel testo e rimanere in tema. Niente spam, per favore.

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*