Stampa post Stampa post
Home » Notizie
Cambia categoria:

Categorie


Per una volta, ACEA mi stupisce con «effetti speciali»

  • Condividi su WhatsApp
  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Google+
17 gennaio 2015 - 10:42 | Commenti 0 | Link breve

Stavolta quelli di ACEA sono stati bravi: dal loro sito, gestire con il proprio account un’altra utenza (nel mio caso quella di mia madre) è operazione velocissima. Bravi.


Gestire l'utenza di mia madre attraverso la mia registrazione, sul sito di ACEA è stato facilissimo.

Gestire l’utenza di mia madre attraverso la mia registrazione, sul sito di ACEA è stato facilissimo.

Non si dica che sono sempre quello dedito a sferrare mazzate – è accaduto da poco – dietro al “vetro” di Internet: quando va fatta parola in positivo, lo faccio. È il caso di ACEA, che a suo tempo non ho esitato a tirare in ballo per questioni alquanto dubbie, mentre stavolta non posso che tesserne le lodi.

La mia necessità era semplice. Avere cioè la “gestione di fatto” dell’utenza elettrica nell’appartamento di mia madre (buonanima, tra una settimana sarà un anno che è venuta a mancare), che desidero vendere ma – finché non sarà venduto – se ho potuto eliminare le altre utenze come gas e telefono, non altrettanto l’elettricità: quella serve sempre, un po’ come l’acqua.

Con l’attuale portale di ACEA è stato un attimo (vedi foto in testa). Ho utilizzato la funzione “associa la tua utenza”, ho digitato il codice fiscale di mia madre, il numero di POD presente sulla bolletta et voilá, l’utenza è stata associata al mio account (vedi parte bassa della foto).

Del resto, l’appartamento sarà venduto a breve (spero), dunque non vale la pena di stare a fare volture: il nuovo proprietario provvederà a subentrare, dovendone fare un uso stabile. Si tratta, per ora, di un semplice fatto di comodità per attivare “Bolletta Web”, dal momento che dalla morte di mamma in poi le bollette arrivano con “non c’è niente da pagare” o giusto qualche euro (ovvio: nessuno usa elettricità se non io, quando vado lì per procedere a svuotare, passo per passo e pur sempre con un certo rimorso, la casa).

Brava, ACEA. Così si fa. Altre aziende, prendete esempio.

Commenti Facebook
Marco Valerio Principato (1282 Posts)

Informatico sin dal 1980, ha quasi sempre svolto questa attività sia nella Pubblica Amministrazione che fuori. Ora libero professionista e laureato con lode in Scienze della Comunicazione, si dedica alla donna della sua vita, ai suoi hobby e ai suoi siti.


Su argomenti simili:

ATTENZIONE: POST UN PO' LUNGHETTO, MA DIVERTENTE Qualche tempo fa l'ACEA, fornitrice principale di elettricità...
Ci risiamo: era solo novembre 2011 - cioè due mesi fa, rispetto alla data di questo post - quando...
C'è stato per caso un quiproquò, un quaquaraquà? Dice PI (figura): Roma - Nel corso dell'anno Skype lancerà...
Ho appena ricevuto la bolletta della luce. Quella che ricevono tanti milioni di italiani, nel caso...
Guardate che bellina, la "letterina d'accompagno" che ACEA si premura di inviare ai suoi clienti insieme...


In questo post ho parlato di: , ,


  • Condividi su WhatsApp
  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su Pinterest
  • Condividi su Google+
COMMENTI (locali)

Lascia un commento (locale)

Aggiungi di seguito il commento, oppure trackback dal tuo sito. Puoi anche abbonarti a questi commenti via RSS.

Sii gentile. Massimo 1 link o sarà moderato. Pulizia nel testo e rimanere in tema. Niente spam, per favore.

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*