Notizie

Toh… stranamente Add Link To Facebook funziona di nuovo

Ma che caso strano: Add Link To Facebook funziona di nuovo! (Click per ingrandire)
Ma che caso strano: Add Link To Facebook funziona di nuovo! (Click per ingrandire)

Non so cosa diavolo sia accaduto ma, nonostante quegli intelligentoni di Facebook continuino a ripetere la stessa litania priva di senso (al punto che inizio a pensare sia gestita automaticamente), stranamente il plugin Add Link To Facebook ha ripreso a pubblicare regolarmente anche sulla pagina Facebook di questo blog (e anche su quella del New Blog Times): vedi esempio nell’immagine.

Dico “quegli intelligentoni” perché più sciocchi di così si muore. D’altra parte è il prezzo da pagare per confrontarsi con un gigante, ormai molto simile a Google per dimensioni e comportamento, con il quale – paradosso dei paradossi: un social network “è” comunicazione – comunicare e capirsi è forse la cosa più difficile.

Come avevo anticipato, ho ritrasmesso la richiesta di autorizzazione per le due App Facebook, per questo blog e per il New Blog Times (assolutamente identiche: cambia solo il logo) seguendo alla lettera le indicazioni fornite dai produttori del plugin in questione.

Non contenti della figura barbina della precedente risposta, hanno deciso per il seguente comportamento: per quella di questo blog hanno ripetuto pari pari la risposta già inviata la volta scorsa. E cioè (prosegue dopo):

La stupidissima risposta (automatica?) di Facebook sull'App di NIBBLE Blog.
La stupidissima risposta (automatica?) di Facebook sull’App di NIBBLE Blog.

Per quella del New Blog Times, invece, sono stati un po’ più “articolati” (ma sempre perfettamente inutili, prosegue dopo):

L'inutilissima e sciocchissima risposta di Facebook per l'App del New Blog Times.
L’inutilissima e sciocchissima risposta di Facebook per l’App del New Blog Times.

Non insisto, non indago, non ribatto, non contesto, non faccio nulla: non c’è peggior sordo di quello che non vuol sentire. Certo è molto strano che, dopo lo svergognamento pubblico da me effettuato, guarda caso il plugin è tornato a essere capace di pubblicare sulle “pagine Facebook” dei due siti.

Forse l’unica spiegazione potrebbe essere nel fatto che ho “spento” quella specie di “interruttore” che stabilisce se l’App debba o meno essere accessibile al pubblico: in effetti non ce ne è nessun bisogno, dato che le App sono usate solo da me.

Tuttavia, se così fosse: a) non mi sembra sia spiegato da nessuna parte che quel criterio è decisivo; b) non avendolo mai toccato e trovandosi così per impostazione predefinita, evidentemente prima funzionava così com’era e solo dopo le “nuove regole” ciò è diventato determinante.

Diciamo, per stavolta, “episodio chiuso”, almeno finché il plugin continuerà a funzionare. Ma bada, Facebook: quel “vaffa” di cui al post precedente in materia continuo a portarlo in tasca, sempre con me e sempre pronto. Attento perché, appena la fai fuori dal vaso, infilo una mano in tasca e te lo consegno, senza remora alcuna.

A te non frega niente? Come al solito: neanche a me frega qualcosa se a te frega qualcosa o meno. Le nostre strade si dividerebbero, punto e basta: ho campato bene finora senza Facebook, potrei campare anche dopo e, come dice qualcuno, lascerei questo circo di (censura)((Il riferimento è all’organo genitale maschile umano, declinato in versione dialettale siciliana.)) piene d’acqua senza remora alcuna.

Commenti Facebook
Tag

Marco Valerio Principato

Informatico sin dal 1980, ha quasi sempre svolto questa attività sia nella Pubblica Amministrazione che fuori. Ora libero professionista e laureato con lode in Scienze della Comunicazione, si dedica alla donna della sua vita, ai suoi hobby e ai suoi siti.

Contenuti correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*